05 Mag
Hungry_Franky

Oltre ad essere buoni questi Gyoza hanno quattro fondamentali caratteristiche: sono vegani, facili, veloci e leggeri

L’altro giorno avevo giusto della verdura da consumare e nulla di altro,e una ragazza che alleno mi ha parlato della sua ricetta di Gyoza e ho pensato:
“Perché no? Proviamoci con ciò che ho.”
Sono davvero facilissimi.
Una rivisitazione perché a parte un po’ di salsa di soia iposodica non avevo altro.

INGREDIENTI Per 20/25 Gyoza di medio grandi dimensioni:
– Una carota sminuzzata
– 230g di cavolo cappuccio bianco
– Mezza cipolla
– 3ml di olio
– Un cucchiaio di salsa di soia iposodica
– Aglio in polvere

Con questi ingredienti leggermente stufati ho fatto il ripieno e l’ho lasciato poi a raffreddare per un’oretta.

– 250g di farina 0
– sale qb
– 130/140ml di acqua calda

PROCEDIMENTO
Ho fatto con questi un panetto e lasciato riposare 30’ ben coperto con pellicola a temperatura ambiente.
Fatte poi delle palline di impasto e stese in SOTTILISSIMI (altrimenti sentirete troppo la pasta) dischi di qualche mm. Al centro il ripieno, sigillati i bordi con un goccio di acqua e date le pieghette. Chiusura del raviolo in su e mettiamo su una teglia con farina man mano che li formiamo.
Per la cottura usiamo una padella scaldando un cucchiaio di olio (meglio se di semi) e un cucchiaio di salsa di soia. Disponiamo i ravioli con chiusura in su e lasciamo cuocere a fiamma media qualche minuto fino a che non si sarà formata una bella crosticina sulla base. Aggiungiamo ora 3 cucchiai di acqua sul fondo della padella e copriamo subito i ravioli con il coperchio Iasciando che il vapore cuocia tutto in qualche minuto. In totale per la cottura ci vorranno una decina di minuti e poi niente…mangiate
Di orientale hanno solo forma e un po’ di salsa di soia ma in quarantena e con ciò che avevo a casa era il massimo che potessi fare e secondo me hanno il loro perché! Provare per credere..

*Valori nutrizionali indicativi per un singolo Gyoza come quello in foto


carboidrati 7
proteine 1
grassi 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *